Événements

Festival International de Cinéma de Locarno 2010
63ème édition

Français

The Festival del film Locarno

A Major Event


Throughout its 63 year history, the Festival del film Locarno has occupied a unique position in the landscape of the major film festivals. Every August, for eleven days the Swiss-Italian town of Locarno, right in the heart of Europe, becomes the world capital of auteur cinema. Thousands of film fans and industry professionals meet here every summer to share their thirst for new discoveries and a passion for cinema in all its diversity. At Locarno they find a quality programme, rich, eclectic, surprising, and where emerging talent rubs shoulders with prestigious guests. The audience is the soul of the Festival, as exemplified in the famous evenings on the Piazza Grande, whose magical setting can accommodate up to 8,000 filmgoers every night. Geographically located at the crossroads of three great European regions, (Italian, German and French), Locarno is, precisely because of its enormous and multi-cultural audience, a unique launch platform for new films from all over the world.
Thus for industry professionals Locarno is an unmissable rendezvous and a landmark in the festival calendar: an invaluable meeting-place, and opportunity to unearth the gems from a challenging selection of world premières, to take the pulse of new tendencies, and explore new terrain opening up in contemporary cinema.
Media coverage lives up the promise of the event. The Festival is closely chronicled by media from all over the world -including Le Monde, Libération, La Repubblica, Die Welt, El Pais, The Guardian, The Independent, all the specialist press -including Screen International, The Hollywood Reporter, Variety, Le Film français, Les Cahiers du cinéma, Sight and Sound, not to mention the whole of the Swiss press.

The Locarno Touch: A Unique Experience

Located on the banks of Lake Maggiore at the foot of the Alps, the medieval town of Locarno welcomes festival-goers to a truly idyllic setting. The delegations accompanying invited films, distinguished guests and industry professionals all appreciate the event’s relaxed and convivial atmosphere, where the dolce vita combines with professionalism, seriousness and quality of service. At Locarno, the whole town participates in the festival; and the festival thrives on the energy generated by so many festival encounters.
Filmmakers, actors and producers accompany the première of their film and meet Locarno’s exceptionally cinephile and eager audience at riveting Q & A sessions. The film and cultural personalities who are invited enjoy a pleasant stay, the human warmth of the festival, and inter-action with an audience full of respect and passion for film, with whom they engage during the traditional must-see masterclasses that are open to all. And, far removed from the usual stress, industry professionals from all over the world find conditions here that are ideal for productive networking, whether at the various workshops or the informal happy hours organised by the Industry Office. Enhanced by such exchanges, and determined to maintain its integrity, the Festival del film Locarno, totally dedicated to cinema and those who make it, is a truly pleasurable experience.

A Cutting Edge Festival

Founded in 1946, the Festival del film Locarno is one of the oldest film festivals in the world, alongside Venice and Cannes. Created as a festival aiming to discover new talent and new trends, Locarno has established itself on the international scene, as an invaluable launch-pad for the new generation in world cinema. Locarno has often spotted, before many others have done so, the genius of young directors from all over the world – sometimes from their very first short films – who have subsequently established themselves as the major filmmakers of their generation: examples include Claude Chabrol, Stanley Kubrick, Paul Verhoeven, Milos Forman, Marco Bellocchio, Glauber Rocha, Raul Ruiz, Alain Tanner, Mike Leigh, Bela Tarr, Chen Kaige, Edward Yang, Aleksander Sokurov, Atom Egoyan, Jim Jarmusch, Spike Lee, Gregg Araki, Catherine Breillat, Abbas Kiarostami, Gus Van Sant, Pedro Costa, Fatih Akin, Claire Denis, Kim Ki-Duk, and many others.
The event has succeeded in remaining faithful to its vocation. With an illustrious history behind it, and resolutely facing the future, the Festival del film Locarno is, now more than ever, synonymous with discovery and innovation. Attentive to all the developments in contemporary cinema, in a ceaseless quest for the most innovative productions of the moment, the Festival is renowned for its programming, that is both open-minded and demanding, with many world and international premières. From studio blockbusters to total indies, from genre films to experimental cinema, and the best documentaries and shorts, the Locarno selection sets the benchmark by presenting, every year, the major auteurs of today and tomorrow

_________________

Il Festival del film Locarno

Un evento di spicco


Lungo i suoi 63 anni di storia, il Festival del film Locarno ha saputo conquistarsi un posto unico nel panorama delle grandi manifestazioni cinematografiche. Ogni anno, ad agosto, la cittadina svizzero-italiana di Locarno, situata nel cuore dell’Europa, diventa per undici giorni la capitale mondiale del cinema d’autore. Migliaia di amanti e professionisti della settima arte si danno appuntamento qui per fare nuove scoperte e condividere una passione per il cinema in tutte le sue poliedriche espressioni. Locarno offre una programmazione di qualità, ricca, eclettica, sorprendente, dove talenti emergenti camminano fianco a fianco con ospiti di prestigio. Ma è il pubblico la vera anima del Festival, come mostrano le celebri proiezioni in Piazza Grande che ogni sera accoglie nel suo magico scenario una platea di 8.000 spettatori. Geograficamente situato al crocevia di tre grandi culture europee (italiana, tedesca e francese), con il suo vasto pubblico multiculturale, il Festival del film Locarno rappresenta un trampolino di lancio unico per nuovi film provenienti da tutte le parti del mondo. Appuntamento irrinunciabile per i professionisti del settore e tappa fondamentale nel calendario dei festival, Locarno rappresenta uno spazio d’incontro molto prezioso, un’occasione per scovare i talenti di domani da un’avvincente selezione di prime mondiali, ed esplorare le nuove tendenze del cinema contemporaneo.

Lo spazio dedicato al Festival dai media è degno di un evento tanto prestigioso. Le più importanti testate giornalistiche di tutto il mondo come Le Monde, Libération, La Repubblica, Die Welt, El Pais, The Guardian, The Independent, la stampa specializzata come Screen International, The Hollywood Reporter, Variety, Le Film français, Les Cahiers du cinéma, Sight and Sound, e naturalmente l’intera stampa svizzera danno ampio risalto all’evento.

Locarno: un’esperienza unica

Situata sulle rive del lago Maggiore ai piedi delle Alpi, la città medievale di Locarno è lieta di accogliere ogni anno i festivalieri nella sua idilliaca cornice. Le delegazioni che accompagnano i film selezionati, gli ospiti più prestigiosi e i professionisti del settore rimangono affascinati dall’atmosfera rilassata e conviviale che caratterizza il Festival, un connubio perfetto tra « dolce vita » e professionalità, serietà e servizi di qualità.
Registi, attori e produttori sono felici di accompagnare il debutto del loro film e di confrontarsi con gli spettatori durante gli incontri che seguono le proiezioni. Le personalità del cinema e della cultura ospiti della manifestazione apprezzano la bellezza dei luoghi, il calore umano del Festival e la possibilità di interagire con un pubblico che nutre grande passione e rispetto per il cinema, durante le tradizionali masterclass aperte a tutti. E, lontani dalla patina di stress che solitamente copre simili eventi, i professionisti di tutto il mondo trovano qui le condizioni ideali per creare una proficua rete di contatti, tra i diversi workshop o gli informali happy hours organizzati dall’Industry Office. Il Festival di Locarno, interamente dedicato al cinema e ai suoi autori, offre un’esperienza davvero indimenticabile.

Un Festival innovativo

Fondato nel 1946, il Festival del film Locarno è uno dei più antichi del mondo insieme a Venezia e Cannes. Ideato come occasione per scoprire nuovi talenti e nuove tendenze, Locarno ha saputo conquistarsi un posto di primo piano sulla scena internazionale, un trampolino di lancio fondamentale per le nuove generazioni del cinema mondiale. Locarno ha spesso riconosciuto, prima di tutti gli altri, la genialità di giovani registi provenienti da tutti gli angoli del mondo – talvolta sin dai loro primi cortometraggi – che sono successivamente saliti alla ribalta imponendosi come i principali filmmakers della loro generazione, ne sono un esempio Claude Chabrol, Stanley Kubrick, Paul Verhoeven, Milos Forman, Marco Bellocchio, Glauber Rocha, Raul Ruiz, Alain Tanner, Mike Leigh, Bela Tarr, Chen Kaige, Edward Yang, Aleksander Sokurov, Atom Egoyan, Jim Jarmusch, Spike Lee, Gregg Araki, Catherine Breillat, Abbas Kiarostami, Gus Van Sant, Pedro Costa, Fatih Akin, Claire Denis, Kim Ki-Duk e molti altri.
Il Festival è riuscito a rimanere fedele alla sua vocazione. Con un passato illustre alle spalle e uno sguardo che punta deciso al futuro, il Festival del film Locarno è, ora più che mai, sinonimo di scoperta e innovazione. Attento a tutti gli sviluppi del cinema contemporaneo e sempre alla ricerca delle produzioni più innovative del momento, il Festival è rinomato per la sua programmazione, aperta e impegnativa al contempo, che vanta numerose prime mondiali e internazionali. Dai campioni di incassi degli studios alle pellicole totalmente indipendenti, dai film di genere al cinema sperimentale fino ai migliori documentari e cortometraggi, la selezione di Locarno segna il passo presentando ogni anno i più grandi autori di oggi e di domani.

English

The Festival del film Locarno

A Major Event


Throughout its 63 year history, the Festival del film Locarno has occupied a unique position in the landscape of the major film festivals. Every August, for eleven days the Swiss-Italian town of Locarno, right in the heart of Europe, becomes the world capital of auteur cinema. Thousands of film fans and industry professionals meet here every summer to share their thirst for new discoveries and a passion for cinema in all its diversity. At Locarno they find a quality programme, rich, eclectic, surprising, and where emerging talent rubs shoulders with prestigious guests. The audience is the soul of the Festival, as exemplified in the famous evenings on the Piazza Grande, whose magical setting can accommodate up to 8,000 filmgoers every night. Geographically located at the crossroads of three great European regions, (Italian, German and French), Locarno is, precisely because of its enormous and multi-cultural audience, a unique launch platform for new films from all over the world.
Thus for industry professionals Locarno is an unmissable rendezvous and a landmark in the festival calendar: an invaluable meeting-place, and opportunity to unearth the gems from a challenging selection of world premières, to take the pulse of new tendencies, and explore new terrain opening up in contemporary cinema.
Media coverage lives up the promise of the event. The Festival is closely chronicled by media from all over the world -including Le Monde, Libération, La Repubblica, Die Welt, El Pais, The Guardian, The Independent, all the specialist press -including Screen International, The Hollywood Reporter, Variety, Le Film français, Les Cahiers du cinéma, Sight and Sound, not to mention the whole of the Swiss press.

The Locarno Touch: A Unique Experience

Located on the banks of Lake Maggiore at the foot of the Alps, the medieval town of Locarno welcomes festival-goers to a truly idyllic setting. The delegations accompanying invited films, distinguished guests and industry professionals all appreciate the event’s relaxed and convivial atmosphere, where the dolce vita combines with professionalism, seriousness and quality of service. At Locarno, the whole town participates in the festival; and the festival thrives on the energy generated by so many festival encounters.
Filmmakers, actors and producers accompany the première of their film and meet Locarno’s exceptionally cinephile and eager audience at riveting Q & A sessions. The film and cultural personalities who are invited enjoy a pleasant stay, the human warmth of the festival, and inter-action with an audience full of respect and passion for film, with whom they engage during the traditional must-see masterclasses that are open to all. And, far removed from the usual stress, industry professionals from all over the world find conditions here that are ideal for productive networking, whether at the various workshops or the informal happy hours organised by the Industry Office. Enhanced by such exchanges, and determined to maintain its integrity, the Festival del film Locarno, totally dedicated to cinema and those who make it, is a truly pleasurable experience.

A Cutting Edge Festival

Founded in 1946, the Festival del film Locarno is one of the oldest film festivals in the world, alongside Venice and Cannes. Created as a festival aiming to discover new talent and new trends, Locarno has established itself on the international scene, as an invaluable launch-pad for the new generation in world cinema. Locarno has often spotted, before many others have done so, the genius of young directors from all over the world – sometimes from their very first short films – who have subsequently established themselves as the major filmmakers of their generation: examples include Claude Chabrol, Stanley Kubrick, Paul Verhoeven, Milos Forman, Marco Bellocchio, Glauber Rocha, Raul Ruiz, Alain Tanner, Mike Leigh, Bela Tarr, Chen Kaige, Edward Yang, Aleksander Sokurov, Atom Egoyan, Jim Jarmusch, Spike Lee, Gregg Araki, Catherine Breillat, Abbas Kiarostami, Gus Van Sant, Pedro Costa, Fatih Akin, Claire Denis, Kim Ki-Duk, and many others.
The event has succeeded in remaining faithful to its vocation. With an illustrious history behind it, and resolutely facing the future, the Festival del film Locarno is, now more than ever, synonymous with discovery and innovation. Attentive to all the developments in contemporary cinema, in a ceaseless quest for the most innovative productions of the moment, the Festival is renowned for its programming, that is both open-minded and demanding, with many world and international premières. From studio blockbusters to total indies, from genre films to experimental cinema, and the best documentaries and shorts, the Locarno selection sets the benchmark by presenting, every year, the major auteurs of today and tomorrow

_________________

Il Festival del film Locarno

Un evento di spicco


Lungo i suoi 63 anni di storia, il Festival del film Locarno ha saputo conquistarsi un posto unico nel panorama delle grandi manifestazioni cinematografiche. Ogni anno, ad agosto, la cittadina svizzero-italiana di Locarno, situata nel cuore dell’Europa, diventa per undici giorni la capitale mondiale del cinema d’autore. Migliaia di amanti e professionisti della settima arte si danno appuntamento qui per fare nuove scoperte e condividere una passione per il cinema in tutte le sue poliedriche espressioni. Locarno offre una programmazione di qualità, ricca, eclettica, sorprendente, dove talenti emergenti camminano fianco a fianco con ospiti di prestigio. Ma è il pubblico la vera anima del Festival, come mostrano le celebri proiezioni in Piazza Grande che ogni sera accoglie nel suo magico scenario una platea di 8.000 spettatori. Geograficamente situato al crocevia di tre grandi culture europee (italiana, tedesca e francese), con il suo vasto pubblico multiculturale, il Festival del film Locarno rappresenta un trampolino di lancio unico per nuovi film provenienti da tutte le parti del mondo. Appuntamento irrinunciabile per i professionisti del settore e tappa fondamentale nel calendario dei festival, Locarno rappresenta uno spazio d’incontro molto prezioso, un’occasione per scovare i talenti di domani da un’avvincente selezione di prime mondiali, ed esplorare le nuove tendenze del cinema contemporaneo.

Lo spazio dedicato al Festival dai media è degno di un evento tanto prestigioso. Le più importanti testate giornalistiche di tutto il mondo come Le Monde, Libération, La Repubblica, Die Welt, El Pais, The Guardian, The Independent, la stampa specializzata come Screen International, The Hollywood Reporter, Variety, Le Film français, Les Cahiers du cinéma, Sight and Sound, e naturalmente l’intera stampa svizzera danno ampio risalto all’evento.

Locarno: un’esperienza unica

Situata sulle rive del lago Maggiore ai piedi delle Alpi, la città medievale di Locarno è lieta di accogliere ogni anno i festivalieri nella sua idilliaca cornice. Le delegazioni che accompagnano i film selezionati, gli ospiti più prestigiosi e i professionisti del settore rimangono affascinati dall’atmosfera rilassata e conviviale che caratterizza il Festival, un connubio perfetto tra « dolce vita » e professionalità, serietà e servizi di qualità.
Registi, attori e produttori sono felici di accompagnare il debutto del loro film e di confrontarsi con gli spettatori durante gli incontri che seguono le proiezioni. Le personalità del cinema e della cultura ospiti della manifestazione apprezzano la bellezza dei luoghi, il calore umano del Festival e la possibilità di interagire con un pubblico che nutre grande passione e rispetto per il cinema, durante le tradizionali masterclass aperte a tutti. E, lontani dalla patina di stress che solitamente copre simili eventi, i professionisti di tutto il mondo trovano qui le condizioni ideali per creare una proficua rete di contatti, tra i diversi workshop o gli informali happy hours organizzati dall’Industry Office. Il Festival di Locarno, interamente dedicato al cinema e ai suoi autori, offre un’esperienza davvero indimenticabile.

Un Festival innovativo

Fondato nel 1946, il Festival del film Locarno è uno dei più antichi del mondo insieme a Venezia e Cannes. Ideato come occasione per scoprire nuovi talenti e nuove tendenze, Locarno ha saputo conquistarsi un posto di primo piano sulla scena internazionale, un trampolino di lancio fondamentale per le nuove generazioni del cinema mondiale. Locarno ha spesso riconosciuto, prima di tutti gli altri, la genialità di giovani registi provenienti da tutti gli angoli del mondo – talvolta sin dai loro primi cortometraggi – che sono successivamente saliti alla ribalta imponendosi come i principali filmmakers della loro generazione, ne sono un esempio Claude Chabrol, Stanley Kubrick, Paul Verhoeven, Milos Forman, Marco Bellocchio, Glauber Rocha, Raul Ruiz, Alain Tanner, Mike Leigh, Bela Tarr, Chen Kaige, Edward Yang, Aleksander Sokurov, Atom Egoyan, Jim Jarmusch, Spike Lee, Gregg Araki, Catherine Breillat, Abbas Kiarostami, Gus Van Sant, Pedro Costa, Fatih Akin, Claire Denis, Kim Ki-Duk e molti altri.
Il Festival è riuscito a rimanere fedele alla sua vocazione. Con un passato illustre alle spalle e uno sguardo che punta deciso al futuro, il Festival del film Locarno è, ora più che mai, sinonimo di scoperta e innovazione. Attento a tutti gli sviluppi del cinema contemporaneo e sempre alla ricerca delle produzioni più innovative del momento, il Festival è rinomato per la sua programmazione, aperta e impegnativa al contempo, che vanta numerose prime mondiali e internazionali. Dai campioni di incassi degli studios alle pellicole totalmente indipendenti, dai film di genere al cinema sperimentale fino ai migliori documentari e cortometraggi, la selezione di Locarno segna il passo presentando ogni anno i più grandi autori di oggi e di domani.