Événements

Festival du Cinéma Africain, d’Asie et d’Amérique Latine de Milan (FCAAAL 2015)
25ème édition

Français

La 25è édition du Festival du Cinéma Africain, d’Asie et América Latine prévoit la projection de près de 60 films en 7 sessions, sélectionnés parmi plus de 800 films visionnés. Ce seront 30 Premières italiennes, 3 Premières Européennes et une Première Mondiale.

Il Festival
La 25a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina prevede la proiezione di circa 60 titoli in 7 sezioni, selezionati tra più di 800 film visionati. 30 prime nazionali, 3 prime europee e 1 prima mondiale.

25esimo!
Siamo felici di presentare il Festival arrivato al traguardo dei 25 anni. E lo siamo in modo particolare perché abbiamo rischiato di non farlo, come altri festival che si sono arresi di fronte al dileguarsi degli sponsor e del contributo delle istituzioni. Nonostante le difficoltà, il livello culturale rimane alto, perché è ancora grande il tempo che la nostra struttura ci dedica: 8 mesi di preparazione, 800 film visionati. La struttura del festival è rimasta essenzialmente la stessa: i concorsi, la terza edizione di Films That Feed, la sezione sulle tematiche Expo inserita in Expo in città, le Mostre al Festival Center e quest’anno la sezione Africa Classics che inaugura una nuova importante collaborazione con il neonato Museo delle Culture e vuole essere anche una celebrazione dei nostri 25 anni di Africa. Ma per quanto ancora riusciremo a mantenere questo impegno? Sono questi gli interrogativi con cui si chiude questo quarto di secolo del festival.

Chiacchierando con un noto direttore di festival italiano in una sontuosa ed opulenta cena del festival di cinema di Abu Dhabi, non potevamo che ridere e piangere nel pensare alla sorte del cinema e dei suoi festival nel nostro amato Paese. Ma siccome « noi del cinema » siamo abituati a metterci in discussione, invece di lamentarci lui ci dice che dobbiamo guardare in faccia la realtà: i festival di cinema hanno ancora ragione di esistere? Il cinema sta morendo? O meglio, dobbiamo inventarci nuove formule per rivitalizzarli? Lo guardiamo con gli occhi che si accendono di speranza in attesa della nuova formula, ma lui scuote la testa: la formula non l’ha ancora trovata. Quest’incontro ci ha segnate e ci stiamo ancora pensando…

Ma non vogliamo credere che i festival di cinema siano diventati inutili. Noi, dopo 25 anni di vita trascorsa tra un festival e l’altro, ancora ci divertiamo, impariamo e incontriamo artisti e pubblico appassionato! I giovani stagisti che ci accompagnano in questa avventura si affezionano e tornano negli anni successivi come volontari o spettatori. Eppure, in una lezione data recentemente allo Iulm, i ragazzi presenti non erano mai stati in nessuno dei sette festival milanesi del Milano Film Network. Ed erano tutti studenti di cinema!

È chiaro che il problema è generazionale e soprattutto un problema di comunicazione. Questo dato non deve scoraggiarci ma al contrario! Dobbiamo cogliere la sfida rinnovandoci attraverso i nuovi media. Una strada che abbiamo già intrapreso da qualche anno e quest’anno abbiamo potenziato. Per festeggiare i nostri primi – e sottolineiamo i primi – 25 anni, abbiamo lanciato una campagna IO C’ERO tutta fatta su social e web invitando chi ci segue da anni, chi è cresciuto con noi, chi si è aggiunto strada facendo a lasciare un segno, a mandarci il suo ricordo del festival, il suo racconto di un film, un’immagine che lo aveva emozionato, un momento vissuto davanti allo schermo. Quest’ iniziativa ha dato vita ad un lavoro partecipato di ricostruzione della nostra memoria e della nostra storia, un lungo viaggio sul sito e sui social media del Festival che ripercorre questi 25 anni e segna il passo dell’unico festival in Italia interamente dedicato alle cinematografie e alle culture di Africa, Asia e America Latina.

Annamaria Gallone e Alessandra Speciale
Direzione Artistica


Il programma del 25° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina
Siamo lieti di annunciare che il programma del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (dal 4 al 10 maggio a Milano) è online.
A partire dalle prossime ore troverete tutti gli eventi anche sul nostro sito, con i link a sezioni, film e registi.
Nel frattempo, visitate queste pagine potete per avere qualche anticipazione sul Festival e sul Festival Center (inaugurazione il 2 maggio alle 12,30).
Buon Festival!

Auditorium San Fedele
Serata Inaugurale/ Opening Film

Anteprima italiana del film vincitore dell’Orso d’Oro alla Berlinale 2015
TAXI TEHERAN di/by Jafar Panahi – Iran, 82′ – Farsi con sott. eng e Ita / FL
Distribuito in Italia da CINEMA di Valerio De Paolis
Precede il film, performance di arte vocale con canti sufi e video dell’artista polivalente tunisino Ahmed Ben Dhiab

L’oeil du cyclone
di/by Sékou Traoré
Burkina Faso, 120′ – Francese con sott. eng e Ita /

Land Grabbing or Land to Investors?
di Alfredo Bini 16′

Excuse Me While I Disappear
di/by Michael MacGarry – Sudafrica/Angola, 19′ – Portoghese con sott. Ita /
CC
Le Challat de Tunis
di/by Kaouther Ben Hania – Tunisia/Francia/EAU, 89′ – Arabo con sott. eng e Ita / CL

Tabula Rasa
di/by Adriyanto Dewo – Indonesia, 103′ – Indonesiano con sott. eng e Ita /

Cooking Up the Tribute
di/by Luis Gónzalez, Andrea Gómez – Spagna, 87′ – Spagnolo con sott. eng e Ita /
Sugar Blues
di/by Andrea Culková – Repubblica Ceca, 78′ – Inglese, ceco con sott. eng e Ita /

L’homme au chien
di/by Kamal Lazraq – Marocco/Francia, 26′ – Arabo con sott. eng e Ita / CC

The Storm Makers: ceux qui amènent la tempête
di/by Guillaume Suon – Cambogia/Francia, 66′ – Cambogiano con sott. eng e Ita / CL

Microjardin Milano-Dakar
di Laura Filios e Ilaria Sesana -, Senegal,8′ 14″

Quinoa, l’Oro delle Ande
di Luca Castillo e Alessandra Squarzon – Bolivia, 8′ 31″

Safe Gardens
di Ilaria Solaini e Alessandra Squarzon, Tanzania, 8′ 25″

Gas Station
di/by Alessandro Palazzi – Italia, 15′ – Arabo e italiano con sott. Ita /
EX / RBS

Avenida Maracanã
di/by S. Bertolino, A. Cordioli, F. Moroni Spidalieri – Italia/Brasile, 88′ – Portoghese con sott. Ita / EX

Progetto Migrantour:via Lazzaretto
di/by Giuseppe Carrieri – Italia, 4′

Asmarina
di/by Alan Maglio e Medhin Paolos – Italia, 69′ – Italiano e Tigrino con sott. Ita / EX / RBS

Le crocodile du Botswanga
di/by Fabrice Eboué, Lionel Steketee – Francia, 88′ – Francese con sott. eng e Ita / ST

Passage à niveau
di/by Anis Djaad – Algeria, 23′ – Arabo con sott. eng e Ita / CC

The Narrow Frame of Midnight
di/by Tala Hadid – Marocco/Francia/Qatar/UK, 93′ – Arabo, francese con sott. eng e Ita / CL

El sueño de Sonia
di/by Diego Sarmiento – Peru, 15′ – Spagnolo con sott. eng e Ita /

Jikoo, la chose esperée
di/by Christophe Leroy, Adrien Camus – Francia/Senegal, 52′ – Francese con sott. eng e Ita /

Soul of a Banquet
di/by Wayne Wang – USA, 78′ – Inglese, cinese con sott. eng e Ita / FILMS THAT FEED

Plant This Movie
di/by Karney Hatch – USA, 83′ – Inglese con sott. Ita / FILMS THAT FEED

Père
di/by Lotfi Achour – Tunisia/Francia, 18′ – Arabo con sott. eng e Ita /
CC

En La Estancia
di/by Carlos Armella – Messico, 106′ – Spagnolo con sott.eng e Ita /
CL

I Want to See the Manager
di/by Hannes Lang – Italia/Germania, 93′ – Inglese con sott. Ita /
EX

I soldi di mia madre
di/by Suranga Deshapriya Katugampala – Italia/Sri Lanka, 11′ – Cingalese con sott. Ita /

Looking for Kadija
di/by Francesco G. Raganato – Italia/Eritrea, 56′ – Italiano e Tigrino con sott. Ita /

The March of Gods. Botswana Metalhead
di/by Raffaele Mosca – Italia, 90′ – Inglese con sott. Ita / EX

Progetto Migrantour: via Padova
di/by Giuseppe Carrieri – Italia, 4′

Lazy Susan
di/by Steven Abbott – Sudafrica, 10′ – Inglese, xhosa con sott. eng e Ita / CC / RBS

The Dream of a Scene
di/by Yasser Shafiey – Egitto, 23′ – Arabo con sott. eng e Ita /
CC

Letters from Al Yarmouk
di/by Rashid Masharawi – Palestina, 60′ – Arabo con sott. eng e Ita /
CL

Meurtre à Pacot
di/by Raoul Peck – Haiti/Francia/Norvegia, 130′ – Francese, creolo haitiano con sott. eng e Ita / CL

River Road
di/by Li Ruijun – Cina, 103′ – Turkic, cinese con sott. eng e Ita /
CL / FILMS THAT FEED

Umudugudu! Rwanda 20 ans après
di/by Giordano Cossu – Italia, 35′ – Francese e kinyarwanda con sott. Ita / EX

L’infedele
di/by Angelo Loy – Italia, 56′ – Italiano, arabo, francese con sott. Ita /
EX / RBS
Precede queste proiezioni Progetto Migrantour: via Paolo Sarpi
di/by Giuseppe Carrieri – Italia, 4′

Il mare
di/by Guido Nicolás Zingari – Italia/Togo, 37′ – Ewe con sott. Ita – /
EX

Mare bianco
di/by Alessandro Renda – Italia, 53′ – Arabo e italiano con sott. Ita /
EX / RBS
Precede questa proiezione Progetto Migrantour: Genova
di/by Giuseppe Carrieri – Italia, 4′

Come Back, Africa
di/by Lionel Rogosin
Sudafrica/USA, 1960, 85′ – Inglese con sott. Ita / AC
The Dream of a Scene
di/by Yasser Shafiey – Egitto, 23′ – Arabo con sott. eng e Ita / CC

Oulinine Imdanate
di/by Michel K. Zongo – Burkina Faso/Francia, 10′ – Francese con sott. eng e Ita / CC

Discipline
di/by Christophe M. Saber – Svizzera/Egitto, 12′ – Francese, arabo, italiano con sott. eng e Ita / CC / RBS

La mujer de la esclavina
di/by Alfonso Gazitúa – Cile, 80′ – Spagnolo con sott. eng e Ita /
CL

130 km to Heaven
di/by Khaled Khella – Egitto, 13′ – Arabo con sott. eng e Ita /
CC

The Monk
di/by The Maw Naing – Myanmar/Repubblica Ceca, 95′ – Birmano con sott.eng e Ita / CL

4 avril 1968
di/by Myriam Gharbi – Francia/Guadalupa, 24′ – Francese e Creolo con sott.eng e Ita / CC / RBS

Lonbraz Kann
di/by David Constantin – Mauritius/Francia, 88′ – Creolo mauriziano con sott. eng e Ita / CL / FILMS THAT FEED

Yema e Neka
di/by Matteo Valsecchi – Italia, 30′ – Italiano con sott. eng /
EX / RBS

Limbo
di/by Matteo Calore, Gustav Hofer – Italia, 56′ – Italiano, Inglese e Spagnolo con sott. Ita / EX / RBS
Precede queste proiezioni Progetto Migrantour: via Lazzaretto
di/by Giuseppe Carrieri – Italia, 4′

Sezione Retrospettiva « Africa Classics »
Una sezione per celebrare i 25 anni di Festival dedicata ai maestri del Cinema Africano. Una selezione d’eccezione di capolavori classici della cinematografia africana in versione restaurata da The Film Foundation di Martin Scorsese nell’ambito del World Cinema Project e distribuiti dalla Cineteca di Bologna.
In collaborazione con Mudec – Museo delle Culture

Come Back, Africa
Regista: Lionel Rogosin

Al Momia (The Night of the Counting Years)
di/by Shadi Abdel Salam – Egitto, 1969, 103′ – Arabo con sott. eng e Ita / AC

El-Fallâh el-fasîh (The Eloquent Peasant)
di/by Shadi Abdel Salam – Egitto, 1960, 17′ – Arabo con sott. eng e Ita / AC

Touki Bouki
Regista: Djibril Diop Mambéty

Transe (Al Hal)
Regista: Ahmed El Maanouni

Borom Sarret
Regista: Sembène Ousmane

Legenda
CL – Concorso Lungometraggi / Feature Film Competition
CC – Concorso Cortometraggi Africani / African Short Film Competition Supported by MoneyGram
EX – Concorso Extr’A / Extr’A Competition
FILMS THAT FEED – Sezione su EXPO 2015 / EXPO 2015 Section
in collaborazione con Acra-Cc
FL – FLASH
ST – Sezione Tematica: « E tutti ridono… » Thematic Section « And Everybody’s Laughing… »
AC – Sezione Speciale Africa Classics / Africa Classics Special Section I Classici africani restaurati da World Cinema Foundation
RBS – Sezione Razzismo Brutta Storia / « Racism is a Nasty Story » Section

SALE E LUOGHI DEL FESTIVAL
La manifestazione si svolgerà a Milano dal 4 al 10 maggio 2015.

AUDITORIUM SAN FEDELE
Via Hoepli, 3/b
M1 / M3 Duomo

SPAZIO OBERDAN
Viale Vittorio Veneto, 2
M1 Porta Venezia

CINEMA BELTRADE
Via Nino Oxilia, 10
M1 Pasteur

MUDEC- MUSEO DELLE CULTURE
Area Ex Ansaldo, Via Tortona, 56
M2 Porta Genova

INSTITUT FRANÇAIS MILANO/CINÉMAGENTA63
Corso Magenta, 63
M1 / M2 Cadorna

FESTIVAL CENTER
Casa del pane / Casello Ovest di Porta Venezia
M1 Porta Venezia

Per ogni ulteriore informazione
COE – Centro Orientamento Educativo, tel. 02 6696258
www.festivalcinemaafricano.org; www.coeweb.org
email: festival@coeweb.org

Ufficio Stampa: Studio Sottocorno – Lorena Borghi
tel. 02 20402142 cell. 348 5834403;
Festival Center: 342.9629341
email: studio@sottocorno.it; lorenaborghi@gmail.com

BIGLIETTI E ABBONAMENTI DEL FESTIVAL
Festival Card
euro 2
Obbligatoria all’acquisto del primo biglietto singolo.
Biglietto Singolo : euro 6
Biglietto proiezioni per le scuole: euro 5
Tessera di abbonamento valida per tutte le proiezioni (comprese le proiezioni al Mudec) – 30 euro prezzo intero – 25 euro per over 65, soci Slow Food, laFeltrinelli Carta più, abbonati rivista Africa (con invito), abbonati altreconomia (con invito), viaggiatori ViaggieMiraggi (con invito) – 20 euro studenti con tesserino universitario, tesserati Milano Film Network e studenti della Fondazione Milano Scuola Civica Cinema e Televisione
– Ingresso gratuito per tesserati Young Milano Film Network (under 21)
Tessera Socio Sostenitore « 25° anno IO C’ERO »
60 euro per coloro che vogliono dimostrarci stima e affetto
contribuendo alle spese di realizzazione del Festival nel suo 25° anno
(tutti i vantaggi consultabili sul sito).
Le tessere sono in vendita – presso la segreteria del Festival
e presso il Festival Center dal 30 aprile presso le sale cinematografiche dal 4 maggio (eccetto Mudec).

BIGLIETTI AL MUDEC
Proiezioni e mostre « Mondi a Milano » e « Africa »
Ingresso gratuito alle proiezioni e alle mostre per i possessori tessera abbonamento del Festival
Biglietto ingresso alla prima proiezione e alle mostre: euro 11
(il biglietto per le mostre può essere utilizzato per 7 giorni dalla data di emissione)
Biglietto per le proiezioni successive: euro 7
Ingresso all’auditorium fino ad esaurimento posti. www.mudec.it

VINCI MARRAKESH EXPRESS
DI VIAGGIEMIRAGGI
Acquistando le tessere di abbonamento partecipi all’estrazione del viaggio-premio of-ferto da ViaggieMiraggi – cooperativa che promuove turismo responsabile in Africa, Asia e America Latina.
Per info sull’itinerario
www.viaggiemiraggi.org | viaggi@viaggiemiraggi.org

SEGRETERIA FESTIVAL
COE – Centro Orientamento Educativo www.coeweb.org
tel. 02 6696258 –
festival@coeweb.org
Ufficio Stampa
Studio Sottocorno
studio@sottocorno.it
lorenaborghi@gmail.com